Spese aziendali

Il datore di lavoro è un tipo comprensivo, ma il rappresentante, nella sua nota spese aggiunge molto spesso: Marchetta con la squillo dell’albergo: 200 euro. Un giorno il principale lo chiama:

– ”Senta, non tanto per me ma per l’ufficio delle tasse; non potrebbe trovare un’altra formula? Invece di ‘marchetta con squillo’ non potrebbe mettere ‘partita di caccià? In fondo non cambia nulla…

– ”Va bene, farò come desidera.”

La settimana successiva, mettendo in pratica i consigli del capufficio, il piazzista scrive: ‘partita di caccia in riserva: 300 euro’. La cosa va avanti così per qualche settimana. Finché un giorno il principale si vede arrivare la lista con la seguente nota: ‘riparazione urgente del fucile da caccia: 2.300 euro’